Clicca qui per chiamare per una consultazione gratuita!

lindell_lavoie_logo_personale_infortunio_lavorativo_avvocati

(612) 339-8811
Il logo del sito web di Minnjury.com

Chiedi aiuto ora

    Ho letto il disclaimer.
    Politica sulla privacy

    RISULTATI DI NEGLIGENZA MEDICA

    10 milioni di dollari recuperati per uno studente universitario che ha subito una paralisi dopo una diagnosi errata al pronto soccorso.

    Nel 2014, James Lavoie e Ben Lavoie hanno accettato di rappresentare un giovane studente universitario in uno straordinario caso di negligenza medica. Lo studente universitario aveva sofferto di mal di testa e sintomi generali di malattia per tutta l'estate precedente, senza che i medici fossero in grado di determinare l'origine del problema. Poi, nell'ottobre del 2013, lo studente universitario è diventato così malato che lui e la sua ragazza hanno deciso che aveva bisogno di andare in un pronto soccorso locale per il trattamento. Ha chiamato sua madre prima di andare in ospedale, e percependo la gravità della situazione, anche lei ha guidato per 70 miglia per partecipare all'appuntamento.

    All'ospedale, il giovane lamentava il peggior mal di testa della sua vita, difficoltà con la vista, vertigini, nausea, equilibrio instabile, difficoltà a camminare negli ultimi giorni e una recente perdita di peso. Per saperne di più

    Una chirurgia spinale di livello sbagliato porta alla paraplegia.

    Il nostro cliente era un macchinista in pensione che soffriva di mal di schiena cronico. Un neurochirurgo del Sud Dakota ha raccomandato un intervento di fusione e il nostro cliente si è sottoposto alla procedura in un ospedale di Sioux Falls. Tuttavia, il chirurgo e il suo assistente non hanno preso misure precauzionali, hanno sbagliato a identificare il livello di intervento previsto e hanno eseguito l'intervento a un livello spinale sbagliato. L'errore è stato scoperto tre giorni dopo, ma a quel punto il nostro cliente è stato reso paraplegico dal trauma al suo midollo spinale. Era paralizzato dalla vita in giù e non aveva controllo dell'intestino e della vescica. Dopo molte deposizioni e il coinvolgimento di numerosi testimoni esperti, il caso fu risolto in una mediazione di dieci ore con l'aiuto di un mediatore del Sud Dakota per 1,4 milioni di dollari. Secondo il mediatore, questo è stato il più grande accordo di un caso di negligenza medica nel Sud Dakota.

    Un'operazione sbagliata alla cistifellea porta a una malattia cronica.

    Il nostro cliente, un 83enne operaio in pensione di una fabbrica di assemblaggio che soffriva di calcoli biliari, è entrato in un ospedale di periferia per la rimozione della sua cistifellea da un chirurgo generale. Il chirurgo sfortunatamente ha sbagliato a identificare numerose strutture e ha tagliato via una parte del sistema di dotti biliari del cliente. Il nostro cliente è stato trasferito in un ospedale metropolitano dove i medici hanno ritenuto che la sua età e la sua fragile salute rendessero la chirurgia riparativa troppo rischiosa da intraprendere. Il nostro cliente alla fine è migliorato, ma è stato lasciato soggetto a malattie ricorrenti che richiedono brevi soggiorni in ospedale. Il caso è stato risolto per 400.000,00 dollari.

    La cattiva gestione dell'infezione porta a un grande verdetto.

    Il nostro cliente maschio di 17 anni è scivolato sulla ghiaia ed è caduto sulla caviglia, fratturandola gravemente. La riparazione ortopedica era adeguata, ma la ferita si è infettata. Il chirurgo ortopedico curante ha permesso all'arto infetto di andare in cancrena e un intervento chirurgico d'emergenza alla Mayo Clinic ha salvato il nostro cliente dall'amputazione del piede. Una giuria della contea di Wright ha assegnato al nostro cliente 584.023,93 dollari, la cifra esatta che Jim Lindell ha suggerito alla giuria come giusto risarcimento per il nostro cliente.

    Una procedura chirurgica errata si traduce in un grande risarcimento per i lavoratori e in un premio per malpractice medica.

    Il cliente si è ferito alla schiena mentre lavorava come operaio sindacalizzato. Dopo che il trattamento conservativo è fallito, ha scelto un intervento chirurgico alla schiena che è stato progettato per aiutarlo a tornare al lavoro con il suo datore di lavoro. Tragicamente, il chirurgo ha operato sul livello del disco sbagliato, causando la necessità di un intervento successivo, molto più invasivo, che ha distrutto la capacità del cliente di tornare al suo lavoro. È stato rappresentato da Ben Lavoie per la sua richiesta di risarcimento dei lavoratori e da Jim e Ben Lavoie per la richiesta di negligenza medica. Risultato: 660.000 dollari di recupero totale da entrambe le richieste.

    La somministrazione negligente di una procedura di routine da parte del medico provoca un danno catastrofico a una donna di 49 anni.

    Quando una donna di 49 anni andò dal suo medico per il trattamento di una tosse e un raffreddore, non avrebbe mai immaginato che la sua vita sarebbe cambiata per sempre a causa della negligenza del medico. Molti anni prima, la querelante aveva subito una ferita d'arma da fuoco alla testa che l'aveva lasciata senza una parte del cranio vicino all'orecchio sinistro. Il medico convenuto era ben informato del precedente infortunio e della vulnerabilità della querelante. Sfortunatamente, nel curare il raffreddore e la tosse della querelante, il medico convenuto ordinò un lavaggio dell'orecchio che introdusse acqua e contaminanti attraverso il difetto nel suo cranio e nel suo cervello. È stata trovata ore dopo in preda a una crisi epilettica e alla fine le è stata diagnosticata una meningite, un idrocefalo e una perdita di liquido spinale cerebrale. Nonostante un intervento chirurgico d'emergenza al cervello, ha trascorso il successivo anno e mezzo in coma. Mentre ha fatto un recupero miracoloso, rimane profondamente disabile e richiede cure quotidiane e assistenza per tutti i suoi bisogni personali. Grim Howland e Ben Lavoie hanno iniziato una causa per conto della ricorrente e poco dopo l'assicuratore del convenuto ha offerto il suo limite di polizza di 4.000.000 dollari. Rappresentato da Ben Lavoie e Grim Howland. Risultato: 4.000.000 di dollari di liquidazione.

    La giuria trova il medico negligente nella cura dell'infezione post-chirurgica.

    Un cliente di 17 anni è stato sottoposto a una riduzione aperta della sua caviglia fratturata con l'uso di piastre e viti dal chirurgo ortopedico della clinica medica convenuta. Dopo l'intervento, la ferita si è gravemente infettata. Invece di riferire il nostro cliente a uno specialista di malattie infettive o di chiedere a un chirurgo plastico con esperienza nel controllo delle infezioni, il chirurgo ortopedico ha tenuto il paziente per sé, e ha tentato e fallito in due diverse occasioni di rimuovere chirurgicamente l'infezione sulla caviglia del cliente. In entrambi i tentativi il chirurgo ha suturato strettamente la ferita, incapsulando un'infezione ancora attiva. Quando è diventato ovvio che la ferita rimaneva gravemente infetta, il nostro cliente è stato indirizzato a un chirurgo plastico, un Laureato all'Università del Missouriche eseguì un intervento di emergenza per salvare l'arto in pericolo. Il nuovo medico ha curato l'infezione e ha eseguito la chirurgia ricostruttiva con trasferimento di tessuto per chiudere la grande ferita del nostro cliente. Dopo una settimana di processo, la giuria di una contea rurale del Minnesota ha assegnato al nostro cliente 584.000 dollari di danni.

    Lindell & Lavoie, LLP

    2420 Centro Villaggio
    431 Sud Settima Strada
    Minneapolis, MN 55415-1801

    Numero verde: 888-339-8811
    Telefono: 612-339-8811
    Fax: 612-349-6806